Masterchef appassiona ormai da anni milioni di spettatori, tiene riunite le famiglie sul divano e permette di arricchire il nostro ricettario con piatti particolari e con accostamenti di ingredienti che mai prima ad allora avremmo messo insieme.

Al timone di questa decima edizione ci sono tre chef: Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli e Bruno Barbieri, giudici severi e spigolosi nell’insindacabile giudizio esposto alla fine di ogni prova. I concorrenti arrivano da tutta Italia e molti di questi sono laureati ed impiegati in professioni che nulla hanno a che vedere con la cucina, che rappresenta per questi ultimi però, una passione da coltivare e poterlo fare nella cucina di Masterchef diventa un sogno che si realizza.

Tante sono le ricette che vengono sperimentate e poterle apprendere attraverso un programma che oltre a questo ci propone una sana competizione tra i concorrenti è di sicuro uno stimolo in più da non permettere allo spettatore di perdersi una sola puntata.

Proponiamo qui una delle ricette dell’ultima edizione, sperando che possa essere d’aiuto durante la preparazione del menù domenicale: Un amore di gnocco.

Pronti? Partiamo con gli ingredienti:

  • Patata gialla 150g
  • Uovo 1l
  • Farina q.b
  • Caciocavallo 30g
  • Cozze 3
  • Vongole 6
  • Sedano rapa 200g
  • Latte 200 millilitri
  • Gamberi 3
  • Granella di pistacchi q.b.
  • Aglio in camicia spicchio
  • Prezzemolo 1 ciuffo

Proseguiamo con la preparazione:

  1. Dopo aver cotto le pattate, passarle nello schiacciapatate e amalgamare con uovo, caciocavallo e farina fino ad ottenere un impasto morbido ma compatto. Successivamente coprire e lasciare riposare.
  2. Aprire le vongole facendole scaldare con un filo d’olio in un tegame coperto. Sgusciarle e tenerle da parte. Filtrare l’acqua delle vongole e tenerla a parte.
  3. Pelare il sedano rapa, tagliarlo a dadini e metterlo in un pentolino con il latte.
  4. Una volta cotto il sedano rapa, frullarlo con l’acqua delle vongole e filtrarlo. Questo sarà la base del vostro piatto.
  5. In un altro tegame, aprire le cozze con un filo d’olio: sgusciarle e tenere da parte.
  6. Pulire bene i gamberi, avendo cura di rimuovere l’intestino, ma lasciando la coda. Passarli velocemente con dell’olio e panateli con della granella di pistacchio. Mettere in forno 180 gradi per 4 minuti.
  7. Dopo 30 minuti, passare alla preparazione degli gnocchi: stendere l’impasto fino ad ottenere dei filoni e tagliare dei tocchetti da circa 4cm; con le mani, arrotondare leggermente l’impasto, fino a dare la forma dello gnocco.
  8. Lessare gli gnocchi in acqua bollente non salata fino a quando non salgono a galla. Passarli in padella con aglio in camicia, prezzemolo, vongole e un po’ di acqua delle vongole. Mantecare per 30 secondi.
  9. Mettere sul fondo la salsa di sedano rapa; adagiare al centro del piatto le vongole e sopra disporre gli gnocchi. Finire di guarnire il piatto con le cozze e i gamberoni gratinati.

Tutto chiaro? Allora pronti per correre ai fornelli, il profumino di questo piatto è già vicino.