Napoli: Luigi Cutarelli, baby killer del clan Lo Russo, è stato condannato all’ergastolo dal Gip di Napoli Saverio Vertuccio; un’identica condanna è stata inflitta anche ad Antonio Buono, mentre Vincenzo Carrino ha ottenuto solo 20 anni di carcere.

I tre uomini, presunti appartenenti al commando che provocò la morte di Giuseppe Calise il 4 febbraio 2016, agirono in quanto si sospettava che quest’ultimo collaborasse con l’aspirante boss Walter Mallo.

A permettere tale condanna le informazioni dell’ex boss Carlo Lo Russo e di uno dei suoi luogotenenti, Mariano Torre, entrambi con una condanna di 14 anni che stanno scontando in prigione da tempo.