“Non voglio sentir parlare di tesina, ha detto il nuovo Ministro dell’Istruzione, ovvero Patrizio Bianchi. L’esame di maturità 2021 non avrà le prove scritte, ma partirà dalla prova orale ed un elaborato scritto che non deve esser chiamato tesina. Sarà presente una commissione interna e l’ammissione all’esame sarà decisa durante gli scrutini finali. È alla luce di questo che la priorità per Bianchi è far vaccinare il più velocemente possibile il personale scolastico così da svolgere gli esami nel modo più sicuro possibile.

Bianchi, da poco in carica dopo Lucia Azzolina, è pronto a firmare l’ordinanza per la nuova modalità dell’esame di Stato che si terrà a metà giugno con tutti gli studenti presenti. L’elaborato da preparare dovrà essere ampio e diretto sulle materie che ogni indirizzo ha come punti chiave e su cui tutti i professori riuniti dovranno discutere per poi valutare solo alla fine in sede di scrutinio finale chi davvero merita l’ammissione a questo esame e chi invece dovrà ripetere l’anno.

La situazione critica legata al coronavirus, ha impedito agli studenti dell’anno scorso ed in parte anche a quelli di quest’anno di poter conseguire l’ultimo anno di scuola tra i banchi, in presenza tutti i giorni con i compagni di classe che saranno per sempre un pezzo di cuore nella vita di uno studente.

Bianchi in merito a questo, ha impostato come priorità quella di mettere in sicurezza tutto il personale scolastico proprio per permettere agli studenti di viversi uno tra gli esami più importanti della vita in modo sereno.

“Stiamo lavorando con Speranza sul tema ma al momento non c’è ancora una data fissata per gli insegnanti ed i lavoratori scolastici per le vaccinazioni. Sul calendario scolastico ci confronteremo con le regioni riformando velocemente l’istruzione tecnica ridisegnando i percorsi dai professionali mentre per il Liceo possiamo pensare ad una durata di 4 anni”. Queste al momento le dichiarazioni del Ministro che si sente di rassicurare tutti dimostrandosi attivo e pronto per una scuola più sicura.

 

 

Fonte articolo: fanpage.it

fonte foto: blogsicilia.it