Ebbene, si tratta di un gradito dono con cui giocare. Questa bambola veniva realizzata con un unico pezzo di porcellana e senza arti mobili. Di colore bianco, con solo capelli, guance, labbra e occhi dipinti. La bambola è stata originariamente prodotta in Germania nel 1850 e venduta come la perfetta compagna di giochi per il bagnetto del bambino. Tuttavia, fu presto associata a una poesia popolare dell’epoca: “Young Charlotte“, scritta dall’umorista Seba Smith nel 1840. La poesia raccontava la triste storia vera di una giovane donna che era morta congelata a Capodanno mentre era in giro con lei in una slitta aperta. Questa povera sfortunata non aveva ascoltato il consiglio di sua madre.

La poesia di Smith ha ispirato la canzone popolare “Fair Charlotte“:

Traduzione:

«Le prese la mano nella sua… Oh, Dio!

Era freddo e duro come la pietra;

Le strappò il mantello dal viso,

Stelle fredde brillavano su di esso.

Poi velocemente nella sala luminosa,

Portava la sua forma senza vita;

Gli occhi della bella Charlotte erano chiusi nella morte,

La sua voce non si sentiva più.

Quello che era stato inteso come un giocattolo da bagno tedesco divenne presto noto in America come “Frozen Charlotte”. Le bambole costavano un centesimo ed erano follemente popolari. Alcune venivano vendute con la propria bara e coperta con un sudario. In Gran Bretagna queste bambole venivano spesso cotte in un budino o una torta come una divertente sorpresa da scoprire per i bambini.