Una truffa di 200 euro, arrivando persino a simulare una telefonata nella quale la figlia chiedeva al genitore di acquistare una collana ed un paio di orecchini.
Il tutto è accaduto a Torre Annunziata all’esterno di un supermercato, ed una precisa  ricostruzione dei fatti ha portato all’arresto di uno dei due presunti rei.

Proprio stamane i Carabinieri della stazione di Pompei hanno eseguito l’ordinanza di arresto emessa dal gip del tribunale di Torre Annunziata. L’accusa è di truffa aggravata commessa ai danni di un anziano, che ha denunciato dopo aver consegnato i 200 euro in contanti.

Le telecamere di videosorveglianza del supermercato hanno consentito di estrapolare le immagini utili all’identificazione di uno dei due presunti colpevoli, mentre si cerca ancora il complice.