Il Museo Mann, in questi giorni, festeggia il riassetto dell’ala occidentale, grazie alla presenza di 14 spettacolari sale pavimentate con i mosaici originali romani, che dopo tanto tempo sono stati recuperati e riportati alla loro magnificenza storica.

Tra i capolavori esposti, il pavimento circolare in opus sectile dal Belvedere della Villa dei Papiri di Ercolano e i pavimenti a mosaico di Ercolano, Pompei, Stabia e della villa imperiale di Capri, in una vera e propria “passeggiata nella storia”.

Ad impreziosire tale evento, crateri monumentali, oreficerie, dipinti del calibro delle celebri lastre delle danzatrici di Ruvo, in una autocelebrazione che ridona al Mann la sua grandezza storica ed artistica.