Sono passati 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci; il paese dove ha esalato l’ultimo respiro, la Francia, si prepara a celebrarlo con varie iniziative, tra cui l’esposizione del disegno a carboncino la “Gioconda Nuda“.

Quest’enigmatica variante di uno tra i grandi capolavori di Leonardo, insieme alle opere che è stato in grado di ispirare, potranno essere ammirati nel castello di Chantilly dai primi giorni di giugno fino ai primi giorni di ottobre.

Al pari della Monna Lisa, non si conosce l’identità di colei che posò per il grande artista; il fatto che somigli alla ‘Venere’ dell’Ermitage di San Pietroburgo porta a supporre che ci sia una possibile correlazione tra le due opere.