La catena di ristoranti Jamie’s Italian, creata dal celebrrity-chef della televisione britannica Jamie Oliver, sono finiti sotto amministrazione controllata da parte della società di consulenza KPMG per volere del tribunale fallimentare.

I 23 esercizi di tale catena, insieme ai due ristoranti londinesi Fifteen e Barbecoa, saranno tutelati per garantire i 1.300 posti di lavoro presenti in essi, allo scopo di impedire il licenziamento dei dipendenti, che rischiano di perdere il lavoro.

Tale crac si accompagna a quelli che, negli ultimi tempi, stanno investendo il settore della ristorazione in Inghilterra; tra i marchi colpiti Carluccio’s, Byron Burger e Gourmet Burger Kitchen, in una crisi strutturale che potrebbe rivelarsi fatale per chi lavora in tale ambito.