La Fondazione Real Sito di Carditello, in queste ultime ore, ha annunciato la rinascita del Sentiero dei Gelsi – tanto caro alla regina Maria Carolina – uno dei tre percorsi facenti parte della rete dei Cammini di Carditello, che inizia partendo dalla Stazione Capua per giungere fino all’omonima Reggia – antica residenza nel cuore della Campania Felix – fatta edificare nel 1787 per volere di Ferdinando IV di Borbone.

Oltre al ripristino di tale suggestivo cammino, è stata inaugurata anche la nuova Oasi naturale – nella quale saranno piantati all’incirca un migliaio di gelsi non solo nell’area di pertinenza del sito, ma lungo pure gli itinerari che lo circondano, per riaffermare l’identità storica del territorio – che potrà essere percorsa facilmente a piedi o in bicicletta.

In passato, la coltivazione dei gelsi veniva impiegata per poter allevare i bachi da seta – che erano destinati per la produzione delle pregiate sete della vicina Reale Seteria e Colonia di San Leucio – per volontà della regina Maria Carolina – che l’aveva estesa sugli ampi terreni della Tenuta di Carditello – comprendenti una delle maggiori storiche periferie capuane: l’attuale rione Gelso Boscariello, dove viene ancora oggi preservato un albero secolare di gelso bianco.

Ora tale percorso attraverserà tutti questi luoghi, con la partenza dalla stazione ferroviaria di Capua, per poi procedere per via Boscariello e proseguendo fino alla meravigliosa Reggia di Carditello – che si prepara ad ospitare la rassegna Carditello Experience dedicata al benessere – dove sarà possibile partecipare ad attività sportive per adulti e bambini.

 

Fonte articolo: fondazionecarditello.org

Fonte foto: casertaweb.com