Vari ceppi e varietà (la maggior parte sconosciuti dalla ricerca medica e dalla scienza) del virus Epstein-Barr, dell’herpes zoster, dell’HHV-6 e di altri virus erpetici, insieme a batteri e parassiti, sono alla base della sofferenza di moltissime persone. Per sbarazzarci di questa infiammazione diffusa e degli altri sintomi debilitanti della malattia cronica, dobbiamo sbarazzarci degli agenti patogeniL’artiglio di gatto è una delle risorse più potenti per invertire l’epidemia di malattie croniche e misteriose nel 21 ° secolo.

Potente alleato per qualsiasi malattia e sintomo

L’artiglio di gatto (Uncaria Tomentosa) è una vite legnosa tropicale la cui corteccia è stata raccolta per centinaia di anni per scopi medicinali. L’artiglio del gatto può aiutare ad alleviare quasi tutti i sintomi, da quelli neurologici a quelli digestivi. Sebbene l’artiglio del gatto abbia ricevuto una certa attenzione per le sue proprietà curative, è ancora sconosciuto alla scienza che l’erba contenga composti farmaceutici bioattivi che sostituiscono i farmaci sintetici. Troppo spesso, gli antibiotici vengono impiegati contro alcune malattie come la malattia di Lyme. Il mondo sarebbe un posto diverso se l’artiglio di gatto prendesse il posto degli antibiotici; il tasso di malattia si ridurrebbe e il recupero accelererebbe, indipendentemente dalla diagnosi per una determinata malattia. Naturalmente, gli antibiotici farmaceutici hanno il loro posto e il loro scopo. L’artiglio del gatto è unico, tuttavia, in quanto gli agenti patogeni come i batteri non possono diventare resistenti ad esso, come a volte possono farlo agli antibiotici.

Arma adattogena contro virus, batteri e parassiti

Parassiti come Babesia e batteri come Bartonella non possono resistere all’artiglio di gatto. L’erba elimina questi e altri insetti senza la cosiddetta reazione di morte di Herxheimer così comune con gli antibiotici, perché i composti farmaceutici bioattivi nell’erba regolano la distruzione dei patogeni in modo che sia a un livello che la singola persona può tollerare. L’artiglio di gatto è anche incredibile nel combattere virus come Epstein-Barr, ed è l’ultima arma segreta per combattere i PANDAS, disturbi neuropsichiatrici autoimmuni pediatrici associati a infezioni da streptococco, SLA, mal di gola, SM, dolori e dolori misteriosi e altro ancora. L’artiglio del gatto è anche notevole per la sua capacità di liberare il corpo dal famigerato streptococco, che viene spesso diagnosticato erroneamente come lievito o Candida. Milioni di donne prendono antibiotici e antimicotici che finiscono solo per peggiorare i problemi, perché i batteri dello streptococco che causano infezioni del tratto urinario sono così spesso resistenti agli antibiotici. Lo streptococco è anche la vera causa di molti altri sintomi e condizioni, tra cui acne cistica, vaginosi batterica, SIBO, dolore e congestione sinusale, otite media, disturbi intestinali, mal di gola e altro.

Supporto per cervello e fegato

I glicosidi, le proantocianidine e il beta sitosterolo presenti nell’artiglio del gatto esercitano un effetto benefico sulla memoria, rendendolo un ottimo integratore per la prevenzione del morbo di Alzheimer e di altri disturbi cognitivi / della memoria. Aiuta anche il sistema immunitario personalizzato del fegato, dandogli la possibilità di recuperare le sue forze e ripristinarsi per la prossima battaglia. Aiuta il fegato a stabilizzare il suo ambiente.

Antinfiammatorio, antitumorale e antitumorale

La maggior parte dei tumori sono causati da virus come l’EBV. L’artiglio del gatto abbatte i virus mentre rafforza il sistema immunitario, rendendolo un potente supporto per cancro e tumori. È anche un potente antinfiammatorio. Nota che se sei incinta o stai cercando di concepire, tieni gli artigli di gatto fuori dal tuo regime medicinale.

Ogni suggerimento qui fornito va preso come tale, quindi rivolgersi sempre al medico prima di qualsiasi decisione ed assunzione della pianta.

Fonte articolo & foto: Medical Medium, https://casabenessere.wordpress.com/2020/12/21/benefici-curativi-dellartiglio-di-gatto, 21 dicembre 2020