I germogli fanno bene alla salute ed eliminano liquidi e chili in eccesso.

Fonte preziosa di aminoacidi, utili per la sintesi delle proteine (dal potere rassodante), i germogli sono grassi “buoni” di origine vegetale, vitamine (dall’effetto depurativo) in quantità molto maggiori rispetto alla pianta adulta.

Consumare germogli è particolarmente utile se:

  1. il metabolismo è rallentato
  2. in caso di gonfiori addominali
  3. per combattere la ritenzione idrica (sono diuretici)
  4. per eliminare le tossine e gli accumuli
  5. soprattutto quelli che si formano nella parte bassa del corpo

Questi alimenti sono vivi e vitali anche nel momento in cui li portiamo in tavola. Puoi acquistare i tuoi germogli nei negozi biologici e in alcuni supermercati (ma sceglili sempre bio), oppure produrli in casa. Li puoi conservare cinque o sei giorni in frigorifero e consumare aggiungendoli alle insalate e allo yogurt, o come contorno ad esempio con formaggi freschi.

Germogli di alfa alfa per ricaricarti

L’alfa alfa, o erba medica, è ricca di proteine, minerali, vitamine (A, B1, C, D, E, F, K) e oligoelementi. Essendo molto energetica, è utile nei periodi in cui si sta a dieta, in quanto regala tono e vigore al fisico e alla mente, allontanando la sensazione di affaticamento e debolezza che può accompagnare la riduzione calorica. L’erba medica è inoltre uno stimolante del metabolismo.

Germogli di porro per stimolare l’intestino

I germogli di porro hanno la caratteristica di essere facilmente digeribili perchè ricchi di clorofilla viva, che viene prodotta in fase di germinazione. Tra le tante proprietà legate a questi ortaggi c’è quella di stimolare l’intestino, il che lo rende un efficace rimedio in caso di pancia gonfia e stipsi.

Germogli di fieno greco contro il colesterolo

I germogli di fieno greco contengono un’alta percentuale di proteine, che nutrono la massa magra. Aggiungili alla tua alimentazione quando noti che la tua pelle ha perso tono o presenta inestetismi come le smagliature. Inoltre il fieno greco contiene enzimi che facilitano il metabolismo dei lipidi: aiuta a tenere bassi i valori di colesterolo e trigliceridi nel sangue e a smaltire i grassi in eccesso. Sono perfetti per recuperare dopo una cena un po’ troppo abbondante.

Germogli di crescione per purificarti

I germogli di crescione contengono una percentuale elevata di vitamina C e hanno proprietà purificanti. La loro azione disintossicante libera l’organismo dalle scorie, agendo in particolare su fegato e intestino, e aiuta il processo di dimagrimento. Il crescione è inoltre un eccezionale stimolatore dei processi metabolici, anch’essi importantissimi quando si vuole perdere peso. Questi germogli hanno un sapore piccante e amarognolo, simile alla rucola.

Germogli di cipolla contro i ristagni

Contrariamente a quanto accade con gli ortaggi freschi, i germogli di cipolla (e anche quelli di aglio) non danno i fastidiosi problemi di alitosi e perciò possono essere utilizzati senza spiacevoli conseguenze. Sono ricchi di aminoacidi, enzimi, vitamine e sali minerali che, tra gli altri effetti, hanno quello di stimolare il rinnovamento cellulare. Hanno inoltre spiccate proprietà depurative e diuretiche, e sono efficaci per combattere ritenzione idrica e cellulite.

 

Fonte articolo & foto: https://casabenessere.wordpress.com/2017/07/29/con-i-germogli-perdi-piu-peso, commons.wikimedia.org, 29 luglio 2017