Grande successo grazie a AirCat, la prima macchina che diventa un aereo sviluppata dalla compagnia ingegneristica Klein Vision. Il 28 giugno è partito il primo volo interurbano che è decollato nella città di Nitra atterrando a 75 chilometri più a ovest dell’aeroporto di Bratislava. È stato un inizio grandioso ed il viaggio è durato circa 35 minuti alla velocità massima di 190km/h, l’uomo che si trovava alla guida, ovvero Stefan Klein, è stato colui che ha inventato la macchina volante e alla luce di questo, a quest’ultimo è bastato atterrare sulla terra ferma per trasformare con un bottone l’aereo in un’automobile. Nel corso dell’evoluzione, l’uomo ha da sempre sognato di poter guidare macchine volanti, basti pensare al cinema, ai racconti pieni d’immaginazione fatti dalla popolazione negli anni trascorsi, come quelli legati ai film ambientati a Los Angeles, ne è un esempio lampante “Blade Runner”.

Grazie a AirCat, dal sogno si può toccare con mano la realtà, il mezzo ha a disposizione un motore molto potente, ovvero BMW da 160 cavalli, con un design di due porte e ali ripiegabili con una coda a doppio braccio. Offre la possibilità di poter trasportare due persone e prima di effettuare il primo volo, la macchina è stata sottoposta ad oltre 40 ore di test in volo proprio per garantire la massima sicurezza. L’ideatore della CEO della compagnia ingegneristica Vision si è molto emozionato durante la visione del primo volo e dopo aver atterrato ha dichiarato di vedere questo momento come la rappresentazione di una nuova era, perché grazie ad AirCat, si è trasformata la fantascienza in realtà. Grazie a quest’invenzione l’uomo potrà fare un’esperienza nuova, guidando una macchina che diventa aereo in soli 15 secondi.