E’ venuto a mancare  a 68 anni Solange, ovvero Paolo Bucinelli, sensitivo e personaggio televisivo che Patrizia Groppelli ricorda con un post toccante su Instagram. A rinvenire il corpo sono stati i pompieri e gli operatori del 118 che sono intervenuti, entrando nella sua abitazione, dopo che Solange non rispondeva da giorni alle chiamate degli amici.

Tanti personaggi dello spettacolo lo ricordano e sono rimasti sconcertati dalla notizia, dal Divino Otelma a Caterina Balivo. A ricordarlo anche Patrizia Groppelli, opinionista negli show di Barbara D’Urso e compagna di Alessandro Sallusti. “Triste storia questa, molto triste e anche per me! – ha scritto – Non dico che io e lui fossimo amici, ma ci conoscevamo abbastanza bene, ho anche delle foto con lui ma non le pubblico solo ed unicamente perché non avrebbe senso! È morto solo, lo hanno trovato dopo qualche giorno, triste storia! Mi faccio tristezza anche io, perché questa estate mi chiamò voleva venirci a trovare, ma poi non è successo! Lui era Solange, era una persona speciale e quel “poi” non è stata una scelta giusta! Se fosse stato il Solange di una volta, sarebbe venuto a casa nostra, se fosse stato il Solange di una volta, non lo avrebbero trovato dopo tanti giorni addormentato per sempre sul divano di casa: solo! Ps brutta e triste storia la popolarità che non c’è più! Mi spiace Solange è solo colpa nostra! È colpa anche di quelli che da oggi pubblicheranno foto ricordo con te: dove erano quando avevi bisogno? E dove ero io?”.

Del 1952, Solange aveva studiato Pedagogia presso l’Università di Firenze, per poi iniziare la sua carriera, fra teatro, libri e poesie. “Non soffriva di alcuna patologia – sostiene al Corriere della SeraDario Ballantini, suo amico da diversi anni – e per tutti è stata una morte non solo dolorosissima ma inattesa. Un’amica mi ha detto che qualche giorno prima era andato a farsi visitare all’ospedale perché aveva avuto uno svenimento. Ma gli avevano detto che era stato un calo glicemico e lo avevano rimandato a casa”.

Solange, il toccante post di Patrizia Groppelli

il post della Groppelli