Ancona: bloccato e sequestrato un carico di strumenti e dispositivi per la ventilazione meccanica dei pazienti con patologie respiratorie. La spedizione era diretta in Grecia su un autoarticolato in coda per imbarcarsi su un traghetto.

Guardia di Finanza di Ancona in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane e Monopoli, hanno unito le forze per uno specifico piano di controlli finalizzato al rispetto dell’ordinanza della protezione civile che vieta alle imprese di cedere all’estero determinati dispositivi medici nell’ambito dell’emergenza coronavirus.

Sequestrati 1.840 circuiti respiratori (tubo, pallone, valvola e maschera respiratoria) che saranno consegnati alla protezione civile per gli aiuti ai presidi ospedalieri italiani.

E’ stato chiaramente denunciato il rappresentante della società italiana, con sede nel Milanese, che ha tentato la vendita a una società greca.