Sito negli Ipogei della Basilica Santa Maria del Buon Consiglio a Capodimonte, è da poco sorta l’Accademia Tornaccantà, nata come una casa della Musica che si prefigge il progetto di cercare di preservare il patrimonio della canzone napoletana. L’obiettivo è di quello di tramandare il bagaglio canoro e strumentale non solo classico, ma anche contemporaneo grazie alla generazione Neet, coltivandone il talento affinché sia in grado di conservare e diffondere un tale patrimonio culturale. Oltre agli Ipogei, ci sarà anche uno spazio-teatro permanente per le performance, sito nella Chiesa di Sant’Aspreno ai Crociferi.

Il tutto grazie alla collaborazione tra varie realtà associative che da anni stanno lavorando per operare la riqualificazione e il rilancio dello storico quartiere Sanità: la Fondazione di Comunità San Gennaro / il Nuovo Teatro Sanità / la Cooperativa Sociale Sanita’rt / il Consorzio Sociale Coop4Art / la Cooperativa Sociale La Paranza / l’Impresa Sociale Kalòs. Ma, un merito a parte va riconosciuto ad da Intesa Sanpaolo per aver finanziato con centocinquantamila euro tale, meritevole progetto nel quale saranno coinvolti maestri professionisti per corsi di mandolino, chitarra, percussioni, fiati e canto.