A pochi giorni dalla sua incoronazione come Re d’Inghilterra, Carlo III ha ricevuto l’omaggio e l’onore di comparire sul presepe napoletano, grazie al maestro Genny Di Virgilio. Con indosso la divisa reale, la grande coronad’ordinanza” sul capo e uno scettro tra le sue mani, la sua statuina sembra conferirgli una “sacralità” pari a quella della sua defunta madre, la compianta Regina Elisabetta. Proprio la sua piccola scultura, in precedenza, è risultata tra le creazioni artigianali più vendute durante quest’anno, insieme a quelle che immortalavano la nostra nuova Premier, Giorgia Meloni. Tale “riconoscimento” è anche dato dal legame che Carlo ha da tempo con l’artigianato di origine napoletana, in quanto possessore di tre ombrelli ad opera del maestro ombrellaio Mario Talarico: due con il manico fatto di autentico corno e il bastone derivato dal legno di limone sorrentino, mentre il terzo è costituito da un solo ed unico pezzo di bambù.