Cos’è un nervo schiacciato?  Una compromissione funzionale del nervo, innescata da un’eccessiva pressione del tessuto circostante su un nervo.  

  • Sintomi: dolore improvviso, bruciante e lancinante, intorpidimento o formicolio nell’area di rifornimento del nervo interessato.
  • Trattamento: la  chiropratica, la fisioterapia o l’osteopatia possono essere utilizzate nel trattamento.
  • Cause: spesso indurimento muscolare, ma anche ernia del disco o sindrome del tunnel carpale.

Come ci si sente quando un nervo viene pizzicato?

Intrappolare un nervo può essere molto doloroso. Il dolore lancinante e bruciante si verifica all’improvviso e aumenta con il movimento. I reclami si verificano direttamente nell’area danneggiata e nell’area di alimentazione del nervo. Quando un nervo viene pizzicato, all’inizio si potrebbe pensare che un movimento sbagliato stia facendo pizzicare e schiacciare un nervo tra le ossa. Ma non è così. Piuttosto, muscoli e tessuti sono responsabili del pizzicamento di un nervo. Perché il nervo è disturbato nella sua funzione se il tessuto circostante esercita una pressione eccessiva su di esso. Il corpo umano è attraversato da innumerevoli fibre nervose. Questo collega ogni angolo del nostro corpo al cervello o al midollo spinale. I nervi possono essere approssimativamente divisi in due gruppi: i nervi muscolari (nervi motori) e i nervi sensoriali (nervi sensoriali). La funzione principale dei nervi è quella di condurre segnali, la cosiddetta conduzione dello stimolo. Se un nervo viene schiacciato, può portare a disturbi nella conduzione degli stimoli o addirittura a un completo fallimento. Il I sintomi di un nervo schiacciato dipendono quindi dal tipo di nervo colpito : la  paralisi si  verifica quando i nervi motori sono schiacciati,  intorpidimento , formicolio o persino vertigini e vomito quando sono colpiti i nervi sensibili. Se la conduzione di un nervo motore è completamente interrotta, non arrivano più segnali ai muscoli, il risultato è una paralisi temporanea.

Nervo schiacciato: cosa fare?

Se hai la sensazione che un nervo possa essere rimasto intrappolato, è importante reagire immediatamente di conseguenza per alleviare i sintomi se necessario:

  • Anche se può essere difficile, resta per qualche minuto nella posizione esatta in cui si è verificato il dolore.
  • Mantieni la calma e inspira ed espira in modo uniforme.
  • Non cercare di allentare con forza l’area dolorante.

Come si allenta un nervo schiacciato e quanto tempo ci vuole?

Poiché la causa più comune di un nervo schiacciato è l’indurimento muscolare, spesso può essere risolta con movimenti leggeri e attenti. Soprattutto esercizi ginnici come i cerchi pelvici, ma anche esercizi di stretching possono alleviare il dolore. Oltre agli esercizi fisici, nel trattamento possono essere utilizzate anche terapie manuali come la chiropratica, la fisioterapia o l’osteopatia. Agopuntura , esercizi di rilassamento e applicazioni di calore sono adatti anche per sciogliere e rilassare i muscoli. Puoi tenere sotto controllo un nervo schiacciato con un automassaggio. Per quanto tempo un nervo schiacciato provoca dolore e sintomi varia da persona a persona e dipende dalla gravità e dalla causa del restringimento del nervo.

Quali sono le cause di un nervo schiacciato?

I muscoli tesi, una cattiva postura, una posizione di sonno scorretta o talvolta un semplice movimento scorretto sono spesso la causa della compressione di un nervo. Il tessuto indurito preme sul nervo e innesca i sintomi. Questi indurimenti muscolari si verificano più frequentemente nella zona delle spalle, del collo e del collo nelle persone che prevalentemente si siedono. Se un nervo viene schiacciato,  l’irritazione del nervo può essere il risultato di un problema che è in corso da molto tempo.

Nervo schiacciato: le cause più comuni

  • Ernia del disco: i dischi intervertebrali sono una sorta di ammortizzatore per la nostra colonna vertebrale. Si trovano tra le vertebre, le proteggono e garantiscono anche la mobilità della colonna vertebrale. Questi cuscini in gel perdono la loro forza e si consumano con l’aumentare dell’età oa causa di carichi pesanti a lungo termine. Nel caso di  un’ernia del disco  , il nucleo molle (nucleo gelatinoso) del disco intervertebrale emerge a causa di crepe e pressioni sul tessuto circostante e sui nervi vicini. Una possibile conseguenza è un  forte dolore alla schiena, soprattutto quando ci si sposta. A seconda di quanto la conduzione nervosa è compromessa, può portare a intorpidimento e persino paralisi. Ciò colpisce quelle aree che vengono fornite dal nervo. Le ernie discali si verificano più comunemente nella colonna vertebrale inferiore (vertebre lombari).
  • Nervo sciatico pizzicato:A rigor di termini, il nervo sciatico è un fascio di migliaia di tratti nervosi. Nell’area della colonna lombare, questo fascio nervoso lascia il canale spinale, si divide in due fili e attraversa le gambe fino alle dita dei piedi. Questo lo rende il nervo più lungo del nostro corpo. Il dolore alla sciatica, noto dal punto di vista medico come sciatica, di solito inizia nell’area dell’anca e dei glutei, ma può diffondersi al piede. Spesso il dolore è causato da un disco scivolato che preme sul nervo sciatico. Quando il nervo viene schiacciato, invia segnali di dolore. Il più delle volte, solo una gamba è colpita dalla sciatica; in rari casi, entrambe le gambe sono colpite. Alcune persone hanno solo un leggero dolore, mentre altre riescono a malapena a muoversi e solo con dolore.
  • Sindrome del tunnel carpale: se si verificano sintomi come dolore agli avambracci (specialmente di notte) e intorpidimento o formicolio alle dita, specialmente nelle prime tre dita (pollice, indice e medio), questi sono segni di  sindrome del tunnel carpale. Il tunnel carpale si trova all’interno dei polsi. È formato dalle ossa carpali, che sono attraversate da un legamento di tessuto connettivo. Serve come passaggio per i tendini e il nervo nel palmo della mano. A causa di varie cause, ad esempio lesioni, malattie delle guaine tendinee o uso eccessivo, il tunnel può restringersi, pizzicando così il nervo. Una tipica limitazione del movimento nella sindrome del tunnel carpale è il cosiddetto segno della bottiglia: il pollice non può più essere allargato abbastanza da poter afferrare una bottiglia, per esempio.
  • Canale vertebrale ristretto: il nostro midollo spinale scorre attraverso la colonna vertebrale in un tipo di tunnel chiamato canale vertebrale. Da un lato, questo canale dovrebbe proteggere i nervi, dall’altro diventa anche una trappola in caso di problemi. Un tale problema sorge, ad esempio, quando il canale spinale diventa troppo stretto. I nervi sono compressi e possono essere schiacciati. Se il canale spinale è ristretto, il medico parla di una stenosi del canale spinale. Questo può essere congenito o correlato all’età.

Cosa fa il medico quando un nervo viene pizzicato?

Per prima cosa, consulta il tuo medico di famiglia. Possono indirizzarti a uno specialista, di solito un chirurgo ortopedico, e preparare una terapia professionale. Se il dolore si verifica improvvisamente insieme a una sensazione di formicolio o intorpidimento e paralisi, il medico deve prima determinare se si tratta di un indurimento muscolare innocuo che ha intrappolato il nervo o se il nervo è gravemente danneggiato a causa di altre cause. Puoi supportare il medico nel fare la diagnosi corretta descrivendo i sintomi nel modo più preciso possibile: dove si trova esattamente il dolore? Quando è iniziato il dolore per la prima volta? Quali movimenti scatenano il dolore? Che tipo di dolore provi? Palpando i muscoli, il medico può determinare se hai un indurimento dei muscoli, pizzicando così un nervo. Piegando e allungando le articolazioni, il nervo viene teso o rilassato. Se un nervo viene pizzicato e poi allungato ulteriormente, i sintomi peggiorano. Ad esempio, allora avrai più dolore o la sensazione di formicolio aumenterà.

Se un muscolo indurito è la causa del nervo schiacciato, di solito non sono necessarie ulteriori diagnosi. Se si sospetta che i sintomi siano causati da una causa più grave, come un restringimento del canale spinale, ad esempio dovuto a un’ernia del disco, possono seguire ulteriori indagini. Ad esempio, misurando la velocità di conduzione nervosa (NLG), il medico può determinare il tipo di fibre nervose interessate e determinare anche il grado di danno. L’elettromiografia (EMG) viene utilizzata per controllare la conduzione degli stimoli nei muscoli.

Quando è necessario un intervento chirurgico per un nervo schiacciato?

La chirurgia per trattare un nervo schiacciato è evitata quando possibile. Tuttavia, se il trattamento farmacologico non migliora dopo settimane o mesi o se esiste il rischio di danni permanenti ai nervi, a volte è necessario un intervento chirurgico. Lo scopo di questa operazione è liberare il nervo dalla sua costrizione. Nel caso della sindrome del tunnel carpale, ad esempio, viene tagliato il tessuto connettivo che chiude il tunnel. Se il nervo sciatico viene pizzicato da un disco intervertebrale difettoso, viene riparato o rimosso chirurgicamente e sostituito con una protesi. 

Come puoi prevenire un nervo schiacciato? I 7 migliori consigli

Se hai un lavoro in particolare, potresti essere maggiormente a rischio di un nervo schiacciato. Sono particolarmente a rischio soprattutto le attività sedentarie (come guidare un camion o un taxi, il lavoro d’ufficio) o che comportano sforzi fisici intensi (come operai edili, artigiani) o movimenti monotoni (ad esempio sulla catena di montaggio). Le persone in sovrappeso , che hanno uno  stile di vita sedentario , sono  stressate, hanno una postura o una postura scorretta e mettono a dura prova la colonna vertebrale corrono anche il rischio di contrarre un nervo schiacciato. Puoi influenzare tu stesso molti di questi fattori di rischio e quindi prevenire un nervo schiacciato!

  1. Mangia una dieta sana ed equilibrata con molta frutta e verdura, ma poca carne.
  2. Presta attenzione al tuo peso normale.
  3. Esercitati regolarmente ed evita di alleviare la postura: fai una passeggiata ogni giorno e cerca uno sport che ti piaccia e che faccia bene al tuo “sistema muscolo-scheletrico”, ad esempio il nuoto o il ciclismo.
  4. L’allenamento di forza, in cui rinforzi in modo specifico la schiena e i muscoli addominali, stabilizza il core e può aiutare a prevenire i nervi schiacciati.
  5. Mantieni una postura sana. Chiedi al tuo medico o fisioterapista di questo.
  6. Chiedi al tuo medico o alla compagnia di assicurazione sanitaria informazioni sulle offerte per la formazione alla schiena.
  7. Evita movimenti monotoni ripetitivi.

Qualsiasi informazione non è in alcun modo un sostituto per la visita di un medico o il trattamento professionale da parte di un medico autorizzato. Allo stesso modo, il contenuto pubblicato non deve essere utilizzato per diagnosi indipendenti o automedicazione.

Fonte articolo e foto: Anika Haberecht, praxisvita.de/, 07/08/2019