Alberto Testa, icona internazionale del mondo del ballo e coreografo di balletti per numerosi allestimenti operistici e per il teatro di prosa, è deceduto stamattina nella sua casa di Torino dopo un periodo di malattia iniziato lo scorso giugno.

Dal 2011 ha operato come presidente onorario del Giornale della Danza, dopo una carriera che lo ha visto studiare danza classica a Torino con Grazioso Cecchetti e Susanna Egri, per poi esibirsi sotto la guida di grandi maestri come Léonide Massine, Margarete Wallmann e Aurel Milloss.

Tra le sue attività come coreografo, è ricordato per l’ideazione delle danze per Il Gattopardo di Luchino Visconti e l’organizzazione dei Concerti di Danza e di svariate edizioni della celebre Maratona di Danza al Festival dei Due Mondi di Spoleto.