Sabato 9 aprile, partirà il programma di “Procida Capitale italiana della Cultura 2022”, al quale prenderà parte, nella sua veste istituzionale, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, coadiuvato dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca, il sindaco di Procida Raimondo Ambrosino e il direttore di Procida 2022 Agostino Riitano. La cerimonia inaugurale sarà della durata complessiva di circa sette ore. Verrà reso pubblico il programma dettagliato dei mesi a venire, oltre a vedere coinvolta l’intera comunità isolana con installazioni artistiche, spettacoli itineranti e performance teatrali.

Sono previsti 44 progetti culturali, di cui solo dieci originali, insieme a centocinquanta eventi distribuiti in un cartellone di trecento trenta giorni di programmazione. È prevista la partecipazione di 350 artisti provenienti da quarantacinque Paesi differenti del mondo, come pure il coinvolgimento diretto di oltre 2000 cittadini. Tra l’altro, sarà messa in atto la rigenerazione di sette luoghi simbolo dell’isola. Il programma sarà suddiviso in 5 sezioni declinate con cinque verbi – Procida inventa, Procida ispira, Procida include, Procida impara, Procida innova – con un unico tema: La cultura non isola.