Stanchi degli interminabili turni di lavoro?
La vita cittadina vi stressa?

Finalmente anche a Napoli arriva la Rage Room. Vi spiego subito in cosa consiste.

Una Rage Room (camera della rabbia) è un luogo dove tutto è fatto per essere distrutto. Entrerete in una piccola stanza, un salotto o una cucina ideale, e, per tutto il tempo che vi sarà concesso, potrete divertirvi a distruggere, spaccare, devastare, colpire e lanciare ogni oggetto.
Come se non bastasse alla vostra forza bruta sarà aggiunta tutta una serie di bastoni e  strumenti che vi aiuteranno nella distruzione, oltre che delle protezioni per evitare che la furia vi si rivolti contro.

Certo questa cosa potrebbe sembrare strana a molti, ma l’idea di una Rage Room ha avuto 30 anni per affermarsi.
Le prime nacquero negli anni ’90 in Giappone, un paese dove la produttività e l’operosità dei cittadini nascondono profondi e diffusi problemi causati dallo stress. Così, anziché dedicare più tempo al riposo, gli ingegnosi nipponici ebbero questa geniale idea. Ovviamente esistono modi molto più tranquilli per scaricare la rabbia (come lo sport o alcuni hobby) e non è che sia proprio necessario distruggere tutto ogni volta che si è stressati. Poiché le stesse condizioni di stress diffuso sembrano presentarsi anche in Occidente (anche se con 30 anni di distanza), perché non sperimentare l’idea anche qui da noi?

Da anni idee innovative come questa appassionano l’intera città e riscuotono un successo incredibile, ricorderete certo il curioso caso dei negozi di patatine fritte che, in poche settimane, si diffusero ad un ritmo spaventoso. Ma nonostante aggiungano un tono di novità al panorama del divertimento cittadino, queste attività sono spesso poco durevoli; speriamo la stessa sorte non tocchi anche alla Rage Room.

In attesa di scoprire cosa accadrà, sappiate che l’inaugurazione si terrà Sabato 18 Gennaio in via Tiberio, 70 (a Fuorigrotta).