Al Tallaght Stadium di Dublino, nel secondo turno di qualificazione della UEFA Europa League, i Rossoneri superano 2-0 gli irlandesi dello Shamrock Rovers. Ad andare in gol i due giocatori più in forma al momento: Zlatan Ibrahimović e Hakan Çalhanoğlu. Ci pensano loro a regalare il passaggio del turno alla squadra di Stefano Pioli. In un dominio imbarazzante nel primo tempo da parte dei rossoneri, sono proprio gli avversari a rendersi pericolosi nell’unica azione offensiva creata.

Un ottimo intervento di Gianluigi Donnarumma sul sinistro di Aaron Greene, evita il vantaggio degli avversari. Bastano pochi minuti dopo lo scampato pericolo e i Rossoneri sono già avanti. Gli Irlandesi sbagliano un rinvio, Ibrahimović chiede e ottiene l’uno-due da Çalhanoğlu e mette il pallone dove Alan Mannus non può arrivare.

Il fuoriclasse svedese ritrova il gol in Europa con il Milan a 3.137 giorni dall’ultimo realizzato. La squadra di Pioli va vicina al raddoppio prima con Castillejo poi con Theo Hernandez e ancora con Ibrahimovic, ma all’intervallo è avanti di un gol. Non basta.

Contro una squadra più debole ma fisicamente già rodata, non è così facile portare a casa il risultato. Nel secondo tempo i bianco verdi si fanno più presenti ma senza creare grandi pericoli al Milan. Il campionato irlandese è già all’undicesima giornata e lo Shamrock Rovers è al comando con nove punti di vantaggio sulla seconda. Ma la differenza a livello tecnico con i rossoneri è evidente. Çalhanoğlu dopo aver colpito la traversa nella ripresa con una rovesciata, regala il raddoppio ai compagni di squadra; in una stretta triangolazione al limite con il belga Alexis Saelemaekers, si ritrova tra i piedi un ottimo pallone da insaccare alla sinistra del portiere.

Sul due a zero la partita si spegne. Si recuperano le forze per l’inizio del campionato italiano lasciando come ultime emozioni della partita il debutto con il Milan dei nuovi acquisti Brahim Díaz e Sandro Tonali. I Rossoneri partono bene e possono guardare con ottimismo al futuro: nel prossimo turno se la vedranno contro i norvegesi del Bodø/Glimt, il 24 settembre a San Siro.