Nella zona di Cortale, in provincia di Catanzaro, la Soprintendenza Archeologia ha ritrovato, nell’area in precedenza occupata da un’ex abbazia distrutta da un terremoto nel 1783, un’iscrizione lapidea in alfabeto acheo, risalente al VII secolo a.C.

Secondo il soprintendente Mario Pagano: “È una scoperta che darà nuova luce alla storia della Magna Grecia, dato che si tratta dell’iscrizione più antica finora rinvenuta in Sicilia, databile intorno agli inizi del VII secolo a. C.”

L’oggetto si ricollegherebbe alle famose 12 fatiche compiute da Ercole per diventare un dio; in particolare all’impresa di trasportare i buoi di Gerione dalle coste della Spagna a quelle della Grecia, passando tra la Calabria e la Sicilia.