Si chiama Pizza Gourmand, ed è la nuova iniziativa culinaria del maestro pizzaiolo Gino Sorbillo. Già sperimentato con uno straordinario successo a Milano, questo format alternativo prevede di preparare pizze “regionali” usando i prodotti tipici di tutte le regioni del nostro paese usando, per ognuna, tre ingredienti tipici del territorio a cui si rifà nel nome. Due esempi di questo “nuovo stile” sono quella campana, condita con fior di latte di mucca Jersey dei Monti Lattari, pecorino bagnolese di Bagnoli Irpino, pomodoro San Marzano dop. Quella calabrese, invece, avrà la famosa Nduja e la tipica Cipolla di Tropea.  A metà febbraio, salvo complicazioni, dovrebbe aprire il nuovo locale a Napoli, in via Partenope, sito proprio di fianco alla pizzeria Lievito Madre al Mare, sempre di Sorbillo. All’interno del menù di Pizza Gourmand ci saranno la bellezza di ben venti pizze regionali. Con quest’ultimo locale, salgono a sette le pizzerie appartenenti a Sorbillo nella city.