Il vulcano Stromboli, situato dalle parti di Messina, in Sicilia, è stato teatro di una potente eruzione, che ha scaraventato decine di lapilli causando terrificanti incendi nella zona detta “dei canneti”, e due fiumi di lava diretti verso il mare.

Al momento, l’eruzione, di tipo “parossistica”, ha provocato la fuga di oltre 100 turisti, che si sono scaraventati in mare allo scopo di raggiungere a nuoto la terraferma, o per salire a bordo dell’aliscafo che fa quotidianamente scalo all’isola.

Secondo i vulcanologi dell’Ingv, che si occupano di monitorare la situazione, è dal 2003 che un evento di tale portata non si verificava, ed esiste il pericolo che, nelle prossime ore, il tutto possa peggiorare fino al punto di non ritorno.