Nella giungla amazzonica peruviana esiste un fiume leggendario le cui acque bollono: gli indigeni lo chiamano Shanay Timpishka!

Si credeva fosse una delle tante leggende amazzoniche e del Sudamerica, come El Dorado, ed invece esiste realmente: “il fiume che bolle”, localizzato da un giovane scienziato peruviano da sempre affascinato da questa incredibile storia. Di tutti i segreti rinchiusi dentro le foreste pluviali amazzoniche, il fiume sembrava uno dei più incredibili, ed invece esiste realmente. Lo Shanay Timpishka è un corso d’acqua di circa sei km di lunghezza, largo venticinque metri e profondo sei, ha la particolarità di avere delle acque caldissime, bollenti, la cui temperatura varia dai cinquanta ai novantadue gradi centigradi!

La gente del posto, pensa che le sue acque siano così calde a causa della “Yacumama”, la “Madre delle Acque”, una sorta di spirito a forma di serpente gigante che dà vita alle acque calde e fredde ed è rappresentato da un masso a forma di testa di serpente di grandi dimensioni alla sorgente. Andrés Ruzo, scienziato di geotermia e geofisica presso la Southern Methodist University, lo ha scoperto aiutandosi con alcune mappe geotermiche del Perù. L’acqua bollente in esso contenuto è una trappola mortale per molti animali che hanno la sfortuna di entrarci. Esistono al mondo altri corsi d’acqua bollenti come questo, ma si trovano sempre nei pressi di vulcani: ci vuole infatti molta energia per scaldare così tanto l’acqua e portarla al limite della bollitura, ma nella zona amazzonica peruviana non esiste nessun vulcano, il più vicino si trova a seicento cinquanta km, ed allora?

Il mistero lo ha svelato Ruzo scoprendo che le sue acque hanno origini lontane. La sorgente calda è acqua piovana che filtra nel terreno in prossimità delle Ande, dov’è riscaldata dai magmi sottostanti, per tornare poi in superficie lontanissima dalla fonte di calore. Questa scoperta indica che esiste una rete di fratture ampia e complessa, inattesa e tutta da studiare, potrebbe trattarsi del più grande campo geotermico del mondo.