La vicenda di Olesya Rostova – la diciottenne russa che potrebbe essere Denise Pipitone – sembra ormai arrivata a un passo dall’essere risolta in maniera definitiva.

Mentre Piera Maggio e il legale di famiglia sono ancora in attesa del test sul dna che permetterebbe finalmente di confermare o smentire se si tratti o no della bambina che scomparve misteriosamente a Mazara del Vallo nel 2004, un nuovo elemento che rimette in gioco la vicenda è apparso all’improvviso. Grazie alla registrazione del programma della televisione russa “Lasciali Parlare”, tutta la vicenda sembra essere arrivata alla fine, con un colpo di scena alquanto clamoroso.

Sarebbe emersa una “fantomatica” sorella biologica, Anastasia Nikulina Zhuchkova, che sarebbe “apparsa” da Instagram, e con la quale Angela – questo il presunto vero nome di Olesya – ha iniziato a scambiare diversi like sui social. A quanto sembra, Anastasia – la “presunta” sorella di Olesya – sarebbe originaria della zona di Oblast a Mosca, ed è sposata con un figlio; inizialmente ha pubblicato sui social una foto per segnalare che il ritrovamento della sorella fosse stato confermato.

Ma, appena un’ora dopo, è apparso uno smile con un cactus, che ha preso in contropiede i followers italiani, che non sembrano aver preso bene la notizia; ma, per riuscire ad avere una conferma che sia definitiva di tutta la vicenda, bisognerà attendere che il programma russo venga trasmesso. Un dettaglio alquanto interessante, secondo alcuni internauti, il fatto che Anastasia, normalmente, abbia sempre avuto i capelli di colore castano e che, solo di recente, si sia decisa a tingersi di biondo per poter rendere molto più evidente la sua somiglianza con sua “sorella” Olesya.

Fonte articolo: notizie.virgilio.it

Fonte foto: strettoweb.com