Per pulire la moka senza alterarne la funzionalità ed il sapore della bevanda c’è un piccolo trucco!

Le comuni tecniche di pulizia, ovvero Acqua e Sapone, decisamente non sono consigliabili, perché il sapore finale del caffè ne verrebbe compromesso.

Come procedere allora?

Molto semplicemente utilizzando il sale da cucina, aceto o limone.

Si tratta di un rimedio assolutamente naturale che dà risultati sorprendenti; chiaramente senza l’Impiego di sostanze chimiche.

Basterà caricare il serbatoio della moka con una soluzione di acqua e sale con l’aggiunta di aceto o di limone e mettere la macchinetta sul fuoco esattamente come se volessimo preparare il caffè.

Nel processo di ebollizione ed espulsione, il liquido che abbiamo caricato avrà un potente effetto disincrostante e così la macchinetta sarà libera di tutte le parti intasate dal calcare.

Ma quali sono le dosi da utilizzare?

Per una moka da 4 tazze nel serbatoio della macchinetta andranno aggiunti 3 cucchiaini di sale fino più mezzo limone premuto oppure tre cucchiaini di sale fino più una tazzina da caffè scarsa di aceto bianco.

Questo tipo di pulizia garantirà alla moka migliore funzionalità ed anche una più lunga durata. Sarà possibile ripetere l’operazione anche ogni 15 o 20 giorni.