Era un weekend di fine agosto del 1991 quando ebbe inizio la carriera in Formula 1 di Michael Schumacher. Il campione saettava lungo il circuito di Spa-Francorchamps guidando la mitica Jordan 191, che a circa 30 anni da allora è in vendita sul sito specializzato in auto storiche e da corsa Speedmaster Cars.
Parliamo della prima monoposto di Schumi, che ha fatto sognare gli appassionati del Motorsport, i quali, al solo guardarla, ricorderanno quel fortunato 25 di agosto in cui, a causa di guai con la giustizia di  Bertrand Gachot, Michael fu chiamato da Eddie Jordan a fare una sostituzione.
Con grande stupore di tutti, il “Kaiser” guadagnò il settimo posto in qualifica, e dunque la quarta fila in griglia di partenza nel primo GP tra i grandi. Dopo solo il primo giro, il tedesco fu costretto a fermarsi per un problema alla frizione, ma Briatore, estremamente lungimirante, con quanto visto nei giorni precedenti lo portò con sé in Benetton, pronto già per la gara successiva a Monza.

La monoposto di esordio fu acquistata inizialmente dal collezionista Jean Blatton, che poi nel 2005 l’ha venduta a Didier Siruge.
La vettura non manca di premi prestigiosi, infatti, nel 2018 il modello è stato incoronato come Best Looking Car della storia della F1 dal The Telegraph, ed oggi la Jordan 191 è in perfette condizioni col motore Ford HB, e da poco è scesa in pista nel Masters Historic Race Weekend. 
Non è mancato chi tra i fans avrebbe avuto piacere di vedere il figlio di Schumacher alla guida della stessa auto del papà, ma l’auto sarà la gioia di qualche acquirente facoltoso con un prezzo secondo quanto riferito dal The Sun, che potrebbe aggirarsi intorno a 1,45 milioni di euro.
Insieme alla macchina verrà venduto un modellino firmato da Schumacher, il volante originale contenuto in una vetrina, insieme al sistema di avviamento, nonché un file cronologico con certificato di autenticità.