Sfrecciando lungo le grandi arterie stradali che attraversano l’antica Campania felix, vi sarà certamente capitato di scorgere una vasta selezione di ruderi, case contadine, torri ed edifici abbandonati.
I più curiosi si saranno forse domandati cosa quegli edifici significassero, chi vi abitasse e quale fosse la loro storia, anche se è facile immaginare che i più trascurino questi interrogativi.
Allora per assecondare la brama di conoscenza dei primi e spronare i secondi a riflettere almeno un po’ su ciò che li circonda, ecco la storia della “Torre degli Incurabili”.

A Varcaturo, nei pressi del parco divertimenti “Magic World”, meta dei più, sorge un’alta struttura tronco-conica con una ampia finestra, chiamata, dagli abitanti del luogo, “O mulino a viento”.
Da alcuni documenti settecenteschi, pare che la struttura, dopo il lungo utilizzo come luogo di macinazione del grano, sia stata adibita a lazzaretto per i malati di tubercolosi, che al tempo erano ritenuti incurabili e andavano isolati.
Successivamente, persa anche questa funzione, venne abbandonata, divenendo presto un rifugio per i “pazzi”, che erano spesso emarginati e maltrattati nei villaggi della zona.

Alla fine, ripudiata dai suoi ultimi ospiti, la Torre degli Incurabili è divenuta luogo di ambientazione di leggende più o meno fantasiose.
Tra le varie c’è quella del cacciatore.
Questi, una sera, mentre tornava a casa, si accorse di essere seguito da una donna.
Improvvisamente, giunti nei pressi della torre, davanti ai suoi occhi increduli, la giovane (a quanto riferì il nostro spettatore), si trasformò in un uccello.
La simbologia, che caratterizza questo rudere, poi, affascinerà certamente gli appassionati di esoterismo.
Ed è proprio a questi ultimi che interesserà sapere che la struttura ha una base ottagonale, è sormontata da una piramide ed è decorata da misteriose figure geometriche.

Insomma, che siate naturalmente curiosi o disinteressati, fareste meglio a fare più attenzione ai resti del passato, anche quelli trascurati dai musei, poiché non potete immaginare quali incredibili storie questi possano raccontare.