La James Dyson Foundation, la fondazione di beneficenza dell’omonimo ideatore del noto riconoscimento internazionale per il design che celebra, incoraggia e ispira la nuova generazione di ingegneri progettisti, ha annunciato che tra i finalisti di quest’anno vi è il progetto italiano legato a X-Tile.

Tale innovazione – uno speciale tipo di tegola in grado di riflettere sia la luce che il calore, cambiando colore in base alla temperatura, permettendo di risparmiare energia con una minore produzione di emissioni altamente inquinanti, con un massiccio risparmio in bolletta – concorrerà per il premio finale, che si aggira intorno ai 35mila euro.

Le X-Tile sono piastrelle in terracotta in grado di assorbire una grande quantità di calore, una volta applicato uno strato di vernice termo cromatica nera e uno strato di vernice bianca; il primo strato diventa trasparente sopra i 20 gradi, permettendo alla luce di riflettersi sul secondo strato sottostante.

Solo dopo si può fissare la vernice in modo permanente alla piastrella con uno smalto lucido trasparente, che riesce a diventare stabile dopo una seconda cottura; è possibile anche realizzarle in ceramica bianca, così che siano in grado di riflettere gran parte della luce solare che, altrimenti, riscalderebbe troppo non solo il tetto, ma anche la casa.

Grazie a questo particolare tipo di piastrella, sarà possibile migliorare la sostenibilità energetica delle case, contribuendo moltissimo a ridurre le emissioni globali di CO2 del riscaldamento e raffreddamento degli edifici, e rendendo più abitabili le città più calde.