Ikea, la società creata in Svezia da Ingvar Kamprad, e che si occupa della vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa, ha annunciato il licenziamento di una dozzina di dipendenti (tra i quali un dirigente) con le accuse di truffa e furto.

I “ladri” avevano escogitato una truffa alquanto semplice: acquistavano oggetti come lampadari, piumoni e mobili utilizzando etichette di articoli di basso prezzo per far risparmiare denaro a familiari, amici e conoscenti.

Oltre a loro, sono sotto inchiesta anche 22 dipendenti, per i quali si preparano sanzioni disciplinari, sospensione da lavoro e stipendio fino a 10 giorni, in quanto sospettati di connivenza con i 12 licenziati.