Diario di una vita

 

Ti ho intravista tra le pagine di un diario,

ho scritto cose su di te che non ricordo più,

amori perduti e incontrollati

tra inchiostri e lacrime vendute.

Mi porto il cuore al petto

mentre la mente sogna

mani che cullano stelle in cielo,

e su fogli di carta cadono dolci pensieri,

silenti i tuoi sospiri e passi,

ti sto leggendo ti cerco, ti seguo e ti desidero

mentre la luna pallida schiarisce la notte,

ed al capoverso mi fermo spento,

così la porta dal vento si apre

e tu sei sostanza tra le mie braccia.

di Marco Fiore