Nel Kentucky, Cody, figlio di Jan e Dale Foster, di 6 anni, iniziò a parlare con un amico immaginario che chiamò “The Man“, (l’uomo). Col passare degli anni, il bambino diventò sempre più aggressivo, tanto che l’uomo, iniziò a plagiare Cody, dal non fidarsi più della sua famiglia e ad abbandonare la casa, per scappare da loro.

In casa iniziarono a succedere cose strane: i rubinetti dell’acqua si aprivano da soli, si sentivano dei passi e le porte si aprivano e si chiudevano da sole. Jan, il padre di Cody, iniziò a sospettare che l’uomo, fosse in realtà un’entità maligna, scaturita dall’immaginazione del figlio, tanto che decise di chiedere aiuto ai coniugi Warren. Una sera, Ed Warren iniziò una seduta spiritica per evocare lo spirito, che si palesò facendo tremare il tavolo, su cui si stava svolgendo il rito e, Lorraine, avvertì un senso di malvagità nella stanza.

Una notte, Cody non riusciva a dormire ed andò nella camera dei genitori per cercare di addormentarsi. La madre, si alzò ed andò nella stanza con il bambino e si distese sul letto, per cercare di farlo dormire. Si stava quasi addormentando, quando, improvvisamente, fu svegliata da una figura demoniaca, che si era materializzata davanti ai suoi occhi.

Uscì dalla stanza con il figlio, al quale chiese: “Hai visto anche tu, vero?“. I Warren chiesero aiuto ad uno sciamano, per cercare di eliminare questa entità e, dopo una specie di esorcismi, Cody fu finalmente liberato dalla presenza di questo essere che, sosteneva di essere stato sepolto nel vicino cimitero. Da allora Cody non vide più il suo amico Uomo e non ricordò più nulla dei fatti accaduti. Questo caso diventò celebre, grazie alla serie televisiva A Haunting, che ne ha tratto un episodio intitolato “Demon Child“.

 

Fonte articolo e foto : Fabio Giovanni Rocco, misterieprofezie.blogspot.com/2020/03