Armando Del Re, l’uomo che venerdì scorso ha quasi ucciso accidentalmente la piccola Noemi in Piazza Nazionale, a Napoli, è stato arrestato dalle forze combinate di polizia, finanzieri e carabinieri sull’autostrada, nelle vicinanze di Siena.

Oltre a lui, si trova agli arresti anche il fratello Armando, che lo avrebbe aiutato a livello logistico; ad entrambi l’imputazione è tentato omicidio premeditato, avvenuto in pieno contesto camorristico, a detta del procuratore di Napoli, Giovanni Melillo.

L’obbiettivo di Del Re era Salvatore Nurcaro, un pregiudicato rimasto ferito nell’agguato a causa del quale una piccola vita innocente sta lottando con tutte le sue forze per riuscire a sopravvivere, mentre la sua famiglia attende che lei riprenda conoscenza per tornare a vivere come prima, posto che sia possibile.